Le fusa del gatto

Le fusa del gatto fanno parte di un linguaggio innato che si manifesta fin dalla prima poppata.


Il suono provocato delle fusa è simile al rumore del vecchio fuso usato un tempo per filare la lana… È da qui che arriva il detto “fare le fusa”.

Il gatto produce questo suono con la bocca chiusa o mentre succhia il latte, è un suono gutturale doppio, risultato sia dell’inspirazione sia dell’espirazione. Le fusa vengono emesse dalla laringe e dal diaframma. Se provate ad accarezzare il vostro gatto sentirete la zona del collo e quella anteriore dell’addome che si alternano continuamente.

Contribuiscono alla circolazione dell’aria nell’apparato respiratorio e a migliorare la circolazione del sangue nel corpo.

Nel cucciolo le fusa sono un segnale per comunicare alla madre che l’operazione di allattamento sta procedendo al meglio.

Da adulto vengono emesse per esprimere emozioni, lo stato d’animo, piacere, simpatia, una situazione di benessere, ma vengono prodotte anche in situazioni di disagio, nervosismo o malessere; in questi casi per scaricare la tensione.


Anche l’uomo beneficia delle fusa del gatto: Secondo uno studio le fusa del gatto possono essere terapeutiche nell’uomo.

In seguito a questo esperimento, i ricercatori hanno dichiarato che nel momento in cui un uomo si avvicina a un felino, le vibrazioni originate dalle fusa vengono assorbite dall’orecchio e trasferite al cervello che sviluppa serotonina, l’ormone del buonumore, portandoci subito ad uno stato di benessere.

Sembra aiutino a prevenire anche alcune delle malattie più comuni dell’apparato cardiovascolare come infarti, malattie cardiovascolari e ictus essendo in grado di abbassare la pressione del sangue e diminuire i battiti cardiaci e possono contribuire anche alla salute del nostro apparato scheletrico.


Di norma, un gatto domestico fa le fusa ad una frequenza da 25 a 150 Hertz (Hz), caratteristica che le rende percepibili dagli esseri umani che mediamente hanno una gamma che va da circa 20 a 20.000 Hertz

Anche altri felini come il gatto selvatico, la lince, e il puma emettono le fusa, mentre leoni, tigri, giaguari e leopardi non fanno fusa, i loro cuccioli emettono però delle vibrazioni simili anche per significato.


Se il vostro gatto non fa le fusa non c’è da preoccuparsi, potrebbe emetterle con una frequenza troppo bassa che non riusciamo a percepire oppure è stato allontanato troppo presto dalla mamma e non ha imparato a farle.

Se invece ha smesso di farle improvvisamente potrebbe essere utile capirne il motivo come valutare se è cambiato qualcosa nella sua routine quotidiana. Ma in generale non c’è da allarmarsi.. troverà un modo diverso per esprimere il suo affetto o il suo benessere.


Buone coccole 🧡

altre fonti:

Focus.it

Ohga.it

Tutto sui gatti.it

Post recenti

Mostra tutti