top of page

Cani e zecche

Le zecche del cane sono una minaccia per la salute dei nostri amici a quattro zampe, in quanto possono trasmettere diverse malattie gravi. Ecco alcune delle malattie trasmissibili dalle zecche del cane:


Ehrlichiosi: una malattia causata da un batterio che colpisce i globuli bianchi del cane. I sintomi possono includere febbre, perdita di appetito, letargia e problemi respiratori.


Anaplasmosi: una malattia causata da un batterio che infetta i globuli rossi del cane. I sintomi possono includere febbre, letargia, dolori articolari e problemi respiratori.


Malattia di Lyme: una malattia causata da un batterio che può provocare sintomi come febbre, dolori articolari e muscolari, e in alcuni casi può causare problemi neurologici.


Babesiosi: una malattia causata da un parassita che attacca i globuli rossi del cane. I sintomi possono includere febbre, perdita di appetito, letargia, anemia e problemi renali.


Rickettsiosi: una malattia causata da un batterio che può causare sintomi simili all'influenza, come febbre, dolori muscolari e mal di testa.


Per prevenire le malattie trasmesse dalle zecche del cane, è importante proteggere il proprio pet dall'esposizione alle zecche.

Ci sono molti prodotti disponibili sul mercato per prevenire il morso delle zecche, come pipette spot on, collari antiparassitari, spray e lozioni repellenti.


Gli antiparassitari, acquistabili in un petshop, è consigliabile applicarli da inizio primavera (fine febbraio inizio marzo) fino a fine autunno, ma visti gli inverni miti degli ultimi anni è consigliabile applicarli tutto l’anno.

Gli antiparassitari si possono usare già sul cucciolo, poiché i cuccioli sono particolarmente vulnerabili alle malattie trasmesse dalle zecche.


Se il vostro cane trascorre molto tempo all'aperto ed in particolar modo in zone boschive o in campagna, è consigliabile  applicare in aggiunta uno spray repellente anche a base naturale come il piretro o la lavanda.


È sempre buona cosa controllare il vostro amico a quattro zampe ad ogni ritorno dalla passeggiata e se trovate qualche zecca è necessario rimuoverla il prima possibile per ridurre il rischio di trasmissione di malattie.

Potete utilizzare delle apposite pinzette rimuovi zecche (acquistabili in un petshop), afferrare la zecca da sotto, alla base, vicino alla pelle del cane e “svitare” la zecca roteando la pinzetta in senso antiorario.

Controllate  che non ci siano parti della zecca rimaste attaccate alla pelle del cane e disinfettate la zona della puntura con alcool o una soluzione di acqua e sapone.

Eliminate poi in modo sicuro la zecca.


Se avete difficoltà a rimuovere una zecca, o se la zona intorno alla puntura diventa rossa o infiammata è importante consultare il veterinario.


Anche in caso di sintomi sospetti, è importante consultare il proprio veterinario il prima possibile per ottenere una diagnosi e un trattamento adeguato.


Per riassumere ecco i punti fondamentali:

  • Proteggere il cane con un’antiparassitario (tutto l’anno o almeno da fine febbraio/marzo fino a fine autunno)

  • Controllare sempre il cane dopo le passeggiate

  • Rimuovere le zecche

  • In caso di dubbi rivolgetevi al veterinario


PS: IL TUTTO VALE ANCHE PER I GATTI EH..

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page