O..O..O.. Occhi di gatto

Cosa sappiamo della vista del gatto?

Sappiamo che il gatto ci vede benissimo.. 😺 meglio di notte che di giorno e con qualche sfumatura cromatica diversa dalle nostre.

E non sono daltonici come si pensava in passato, hanno solo una percezione diversa dei colori. Riescono a vedere bene il giallo, il blu e il verde e hanno qualche difficoltà con il rosso. Il viola invece lo assimilano al blu.


I gatti riescono a vedere bene al buio perché l’iride è in grado di dilatarsi amplificando la luce di circa 45 volte. Di notte vedono 6-8 volte meglio di noi.

Le loro pupille di forma ellittica possono dilatarsi molto al buio e si assottigliano moltissimo quando la luce è molto forte.


Al contrario dei cani vedono meglio da vicino. Riescono a distinguere bene gli oggetti fino a 6 metri di distanza e sono in grado di intercettare anche quelli che si muovono molto velocemente.


Hanno un campo visivo di 200 gradi (quanto basta per vedere al meglio le prede); noi bipedi invece di 180 gradi in compenso noi siamo più abili a vedere oggetti che si muovono molto lentamente mentre al gatto parrebbero fermi.


Per la salute del gatto è necessario prendersi cura anche dei suoi occhi.

La pulizia degli occhi del gatto non va effettuata quotidianamente: è sufficiente pulirli a bisogno.

Utilizza una garza differente per ciascun occhio imbevuta di acqua borica, camomilla, acqua tiepida, oppure una lozione occhi specifica delicata che puoi trovare in negozio.

Passa la garza muovendoti dall’occhio verso il naso senza strofinare. Tampona poi per asciugare la soluzione in eccesso.


Gli occhi dei gatti sono soggetti ad arrossamenti, lacrimazioni e secrezioni.

Può succedere ad un solo occhio o ad entrambi. Se noti una lacrimazione eccessiva o la presenza di pus contatta il veterinario.

In caso di malattie agli occhi che si manifestano con lacrimosi o congiuntivite, potrà rendersi necessario l’uso del collirio sempre sotto prescrizione veterinaria.


E dopo la pulizia.. tante coccole.


Prossimo post.. Intolleranze alimentari nel cane


altre fonti

focus.it

unisalute.it

Post recenti

Mostra tutti